1 MAGGIO. DA SCHLEIN CI SAREMMO ASPETTATI REAZIONE SU MELONI

1 MAGGIO. DA SCHLEIN CI SAREMMO ASPETTATI REAZIONE SU MELONI

“La segretaria del Pd Elly Schlein non ha nulla da dire sugli irripetibili insulti sessisti rivolti al presidente Giorgia Meloni dal palco del 1° Maggio di Foggia? Dalla leader di un partito che battaglia per declinare al femminile cariche pubbliche e professioni, come dal resto delle esponenti dem, ci saremmo aspettati una reazione forte e indignata. Evidentemente a quelle latitudini hanno più a cuore le diatribe semantiche o forse più semplicemente ritengono che alcune donne possano essere insultate ed offese liberamente”.

Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia Susanna Donatella Campione, componente la Commissione d’inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere, a Palazzo Madama.

Condividi