Il cordoglio di FdI Senato per l

Il cordoglio di FdI Senato per l’attentato all’ambasciatore Attanasio e al carabiniere Iacovacci

L’Ambasciatore italiano Luca Attanasio è stato ucciso insieme a Vittorio Iacovacci, il carabiniere che lo scortava, e al loro autista questa mattina vicino Kinshasa, in un agguato nei pressi dei Monti Virunga situati tra Congo, Ruanda e Uganda. L’attentato rientra in una serie di rapimenti del personale Onu progettati dai ribelli delle c.d. “Forze democratiche per la liberazione del Ruanda” contro la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione del Paese (MONUSCO).
Fratelli d’Italia esprime cordoglio e vicinanza ai familiari delle vittime e chiede che il ministro degli Esteri venga immediatamente a riferire in Parlamento su quanto accaduto e su eventuali altri rischi nei quali possano incorrere i nostri connazionali in servizio in Congo.

Ciriani: sgomenti per attentato, cordoglio da gruppo FdI. Governo riferisca in Parlamento

Ciriani

Luca Ciriani

“Esprimo a nome del gruppo di Fratelli d’Italia al Senato cordoglio e vicinanza alle famiglie dell’ambasciatore Attanasio e del militare dell’Arma dei Carabinieri, rimasti oggi vittime di un vile attentato in Congo. Chiediamo che prontamente il governo riferisca in Parlamento per informare sulla dinamica dell’accaduto. Una notizia che ci riempie di sgomento e che testimonia l’alta missione civile e umana che sia il nostro personale diplomatico e sia quello militare compiono nel mondo”.
Lo dichiara il presidente dei senatori di Fratelli d’Italia, Luca Ciriani.

 

 

 

 

Calandrini: condoglianze alle famiglie, ora governo in Parlamento per chiarire attentato

Nicola Calandrini

“L’attentato in Congo contro un convoglio Onu ha colpito l’Italia e anche la provincia di Latina. Oltre all’ambasciatore Luca Attanasio ha infatti perso la vita anche un giovane carabiniere originario di Sonnino, Vittorio Iacovacci. Un giovane che serviva la Patria con impegno e abnegazione. Alla sua famiglia e alla comunità di Sonnino vanno le mie condoglianze. Allo stesso modo esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia di Luca Attanasio e alla comunità di Lambiate. Su quanto accaduto in Congo attendiamo presto comunicazioni del governo in Parlamento”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini.

La Pietra: cordoglio a famiglie vittime. Pensiero ad Arma Carabinieri registra vittima servitore dello Stato

“Oggi nel corso di un attacco a un convoglio umanitario Onu in Congo ha perso la vita l’ambasciatore italiano e un carabiniere della scorta. In attesa di avere maggiori elementi che consentano di chiarire la dinamica dell’attacco, esprimo il mio cordoglio alle famiglie delle vittime. E rivolgo il mio pensiero all’Arma dei Carabinieri che oggi purtroppo è costretta a registrare l’ennesima vittima, che servendo lo Stato in teatri difficili e complicati rappresenta con onore la nostra Nazione”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra.

 

Barbaro: Commozione e cordoglio, ora chiarire i fatti

“Commozione e cordoglio, per la tragica dipartita dell’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci, addetto alla sua sicurezza e scorta e dell’autista Mustapha Milambo”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Claudio Barbaro. “È doveroso, da parte delle Istituzioni italiane definire celermente le dinamiche dell’attacco armato al convoglio che, secondo le prime notizie, non sembrava sufficientemente protetto – spiega -. Sarà altresì fondamentale chiarire i moventi e, successivamente, seguire con la massima attenzione e celerità ogni impegno internazionale del Paese, specialmente in teatri critici, al fine di evitare il ripetersi di tali luttuosi eventi”. “Un solerte coinvolgimento di tutti i soggetti responsabili della Sicurezza dello Stato è vieppiù necessario, affinché ci sia una legislazione efficace, moderna e coerente con le esigenze operative del settore”, conclude

Condividi