ABORTO. NESSUN ATTACCO A 194, BASTA STRUMENTALIZZAZIONI

ABORTO. NESSUN ATTACCO A 194, BASTA STRUMENTALIZZAZIONI

“Ma quale attacco alla 194, l’unica cosa reale è lo strabismo della sinistra sul tema. È inaccettabile che si continui a strumentalizzare ogni intervento in materia, stiamo esclusivamente difendendo l’integrità di una legge che, nella sua applicazione finale, deve consentire alla donna piena libertà di scelta. Offrendo e garantendo alle donne il giusto sostegno, prima e dopo, all’interno di un percorso condiviso, consapevole e mai imposto, non limitiamo certo il perimetro di libertà individuale ma, anzi, lo ampliamo. Chi dice il contrario non lotta in difesa della 194, né per la sua completa applicazione, ma ne favorisce, di fatto, una visione distorta e parziale”. Ad affermarlo Paola Ambrogio, Senatore di Fratelli d’Italia. “Trovare e favorire alternative concrete all’aborto – continua Roberto Ravello, dirigente regionale di Fratelli d’Italia – credo sia una dinamica del tutto riconducibile all’autodeterminazione, uno dei valori più alti di una società come la nostra. Non è una corsa ideologica, la 194 non è di nessuno in particolare: chi si è autoproclamato paladino della 194 ignora che la libertà non ha colore politico. Una libera scelta non può mai essere un problema”.

Condividi