ABRUZZO. CENTRODESTRA HA OPPORTUNITÀ STORICA

ABRUZZO. CENTRODESTRA HA OPPORTUNITÀ STORICA

“In vista delle prossime elezioni amministrative Fratelli d’Italia lavorerà per giungere alla definizione di candidature condivise, cercando di valorizzare il lavoro finora svolto sia dalle attuali maggioranze sia dalle opposizioni di centrodestra”. E’ quanto dichiara il senatore e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi, che delinea obiettivi chiari e ambiziosi per l’Abruzzo, anche in vista delle future elezioni amministrative.  “L’azione di FDI – afferma – è sempre stata improntata per dare forza al territorio affinché tornasse a contare a livello nazionale e i primi interventi messi in campo dal governo Meloni dimostrano quanto l’Abruzzo stia beneficiando della proficua sinergia tra il governo regionale e quello centrale. Al contempo siamo concentrati a rafforzare la compattezza del cdx: come sempre ho affermato, torno a ribadire – anche rispetto ad alcune dichiarazioni emerse sulla stampa – quanto FDI sia deciso nell’intensificare la collaborazione con gli alleati e nient’affatto intenzionata ad intraprendere azioni di forza. Il centrodestra abruzzese – evidenzia il senatore – ritengo che abbia nella mani una opportunità storica, frutto dell’ottimo lavoro svolto in questi anni dal presidente Marco Marsilio e,
dunque, favoriremo sempre un tavolo di lavoro sereno e costruttivo con tutti gli alleati, a partire dalle prossime elezioni in calendario, con una linea ben chiara: la continuità amministrativa là dove già si governi, creare una valida alternativa in quelle realtà che ci vedono oggi forza di opposizione, e apertura ad un costruttivo dialogo con le forze civiche e moderate. Quanto a ciò che è ‘andato in scena’ ieri,
definito ‘un vertice riservato a pochi’ – prosegue – preciso come in realtà sia stata una semplice riunione del gruppo consiliare che ho inteso convocare a seguito del noto riassetto conseguente alle dimissioni dell’attuale senatore Guido Liris e alla surroga di Mario Quaglieri, e dell’ingresso dei consiglieri Leonardo D’Addazio e Marco Cipolletti. A tal proposito, si è scelto di indicare l’avvocato Massimo Verrecchia, già capo della segreteria del presidente Marsilio, come nuovo capogruppo in Consiglio
regionale, non appena sarà espletato l’iter relativo alla surroga”, ha concluso Sigismondi.

Condividi