Accordo di coesione per lo sviluppo della Basilicata

Accordo di coesione per lo sviluppo della Basilicata

“La firma dell’Accordo di Coesione, oggi a Potenza, da Parte della Premier Meloni rappresenta un patto tra Stato e Regione Basilicata per lo sviluppo concreto dei territori. Dei 32,4 miliardi di euro dei fondi per lo sviluppo e la coesione, 945 milioni spetteranno alla Basilicata. Per evitare il solito sperpero di denaro pubblico, come sottolineato a più riprese dalla stessa Giorgia Meloni e dal Ministro Raffaele Fitto, i nuovi patti di coesione sono stati attentamente valutati sulla base dell’effettivo sviluppo che possono portare ai territori e sulla base di un cronoprogramma dettagliato che ne assicura la realizzabilità. Spendere bene e meglio è il criterio che il Governo Meloni si è prefissato come obbiettivo. La visita di Giorgia Meloni, che già molti in queste ore stanno cercando di sminuire senza riuscirci, è un importante segnale di vicinanza dello Stato e una promessa di collaborazione interistituzionale di cui gioveranno le nostre comunità. Se la Meloni avesse rinunciato a firmare personalmente in Basilicata il patto, perché ad aprile si vota per le elezioni regionali, ci sarebbero state lo stesso critiche. Purtroppo i polemisti di professione hanno poca onestà intellettuale e pur di parlare, anche a sproposito, non si fanno scrupoli. Abbandonarsi a sterili polemiche per attirare l’attenzione ed invocare addirittura la ‘buona politica’ della DC, rappresenta un passo falso della propaganda, questa sì elettorale, del ‘campo largo’ lucano che, ahi noi, è diventato la barzelletta d’Italia”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Gianni Rosa.

Condividi