Agricoltura, politica chieda scusa per ritardo su invasione cinghiali

Agricoltura, politica chieda scusa per ritardo su invasione cinghiali

“La politica chieda scusa per l’inerzia nell’affrontare il tema dell’invasione dei cinghiali. Basta scuse, si agisca. Ieri in Aula il governo ha chiesto maggior tempo, come se l’agricoltura avesse tempo di stare dietro alla politica. Dovremmo recuperare un pò di sana saggezza rurale e renderci conto che o agiamo ora oppure saremo complici del ritardo aumentando di gran lunga il danno” così il senatore Luca De Carlo, responsabile nazionale Agricoltura di FdI intervenendo alla manifestazione di Coldiretti a piazza Montecitorio contro l’invasione dei cinghiali.“Se questo sistema di contenimento della fauna ha fallito è colpa della politica. Ci vuole l’umiltà di ammettere lo sbaglio e di porre rimedio intervenendo subito sui piani faunistici. La grande difficoltà – prosegue de Carlo – nasce dal fatto che qualcuno scientificamente sta contrapponendo l’agricoltura all’ambiente, facendo passare il messaggio che l’agricoltura sia qualcosa di esterno se non addirittura in antitesi all’ambiente”.

“Ebbene la questione è esattamente l’opposto: è l’agricoltura che mantiene l’ambiente, non i salottini ricchi dei radical chic nelle città. Il mio dunque è un accorato appello a supporto degli agricoltori: gli unici a fare il vero mantenimento dell’ambiente” conclude De Carlo.

Condividi