AMBIENTE, CONTRASTARE L’INQUINAMENTO A CROTONE

AMBIENTE, CONTRASTARE L’INQUINAMENTO A CROTONE

“Impegno politico e mobilitazione cittadina: un fronte comune per la bonifica del sito industriale e la tutela della salute pubblica. Mi schiero a favore del Comitato “Fuori i veleni, Crotone vuole vivere”, unendomi alla lotta contro l’inquinamento ambientale che minaccia la salute e il benessere dei cittadini di Crotone. Il movimento cittadino ha sollevato l’allarme riguardo all’omessa bonifica del sito industriale contaminato gestito da Eni Rewind, e ha chiesto interventi immediati per proteggere la popolazione e l’ambiente. Ho accolto la richiesta del comitato, impegnandomi attivamente a supportare la loro causa. Ho già avviato contatti con il Ministero dell’Ambiente per ottenere informazioni dettagliate sui lavori della conferenza dei servizi, volta a discutere la proposta di modifica al Piano di bonifica del sito di Crotone. Sono pronto a organizzare una mobilitazione al fianco dei movimentisti nel caso in cui le istituzioni dovessero accettare la richiesta di modifica presentata da Eni Rewind.  Il Consiglio Regionale della Calabria, già nel 2023, aveva approvato un documento che sollecitava azioni concrete per contrastare l’inquinamento nell’area di Crotone. E’ importante affrontare con determinazione la questione dell’inquinamento ambientale a Crotone, garantendo che i diritti e la sicurezza dei cittadini siano tutelati. La mia collaborazione con il Comitato “Fuori i veleni, Crotone vuole vivere” rappresenta un passo significativo verso la ricerca di soluzioni concrete e la promozione del benessere della comunità locale”

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Ernesto Rapani.

Condividi