Autonomia. Pd oggi critica, ma nel 2018 la voleva Zingaretti

Autonomia. Pd oggi critica, ma nel 2018 la voleva Zingaretti

“Il segretario del Pd, Elly Schlein, ha sempre dichiarato che combatterà contro l’autonomia differenziata disegnata dal governo Meloni, perché accentuerebbe le differenze tra cittadini e minerebbe la giustizia sociale. Dovrebbe sapere la Schlein che uno dei suoi mentori, Nicola Zingaretti, nell’ottobre 2018, da presidente della Regione Lazio ha varato uno schema di delibera per attuare l’autonomia regionale differenziata”. Lo dichiara in Aula, durante la discussione generale del ddl sull’autonomia differenziata, il senatore Raoul Russo, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione parlamentare per il contrasto degli svantaggi derivanti dall’insularità. “L’autonomia non è togliere a una Regione per dare a un’altra, ma stabilire il principio secondo cui se tu gestisci bene le tue risorse, lo Stato può valutare di darti anche altre competenze”, prosegue. Russo sottolinea le proposte emendative di Fratelli d’Italia, che “mirano a precisare la portata dell’intervento legislativo su tutti i profili declinati dall’articolo 119 della Costituzione con specifico riguardo alle questioni dirimenti della condizione d’insularità e della perequazione infrastrutturale. Nello specifico – conclude – abbiamo inteso ribadire l’obiettivo di primissimo rilievo di tutelare la coesione sociale, recuperando innanzitutto il gap infrastrutturale di alcune Regioni”.

Condividi