Bene ministero Interno su stazioni ferroviarie, senza sicurezza non c’è libertà

Bene ministero Interno su stazioni ferroviarie, senza sicurezza non c’è libertà

“Indagini condotte sulla percezione della sicurezza da parte dei cittadini hanno rilevato che molti italiani si dicono preoccupati di poter subire furti, molestie o aggressioni, in particolare nei luoghi detti ad alta frequentazione, soprattutto, nelle stazioni ferroviarie”. Lo dichiara in Aula il senatore di Fratelli d’Italia Alberto Balboni, presidente della commissione Affari costituzionali, nel question time al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. “Il gruppo di Fratelli d’Italia si ritiene soddisfatto delle iniziative che il Ministero intende mettere in campo su questo tema, considerate le risorse previste nella legge di Bilancio appena approvata, specificamente 800 unità all’attività di controllo nelle stazioni ferroviarie, – prosegue -. In pochi mesi è impossibile poter risolvere questo problema nei luoghi pubblici, colpevolmente trascurato nel recente passato, dunque siamo al fianco del Governo per garantire la sicurezza ai cittadini, perché senza sicurezza non c’è libertà”.

Condividi