Beni confiscati a mafie. Positiva assegnazione a giovani imprenditori

Beni confiscati a mafie. Positiva assegnazione a giovani imprenditori

“Ieri il ministero dell’Agricoltura e l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata hanno firmato un protocollo che accoglie una serie di obiettivi strategici per restituire alla comunità i beni sottratti alle mafie e per stimolare la giovane imprenditoria agraria. Si tratta di una soluzione efficace alla necessità di valorizzare e reintrodurre nel circuito produttivo un enorme patrimonio fondiario, porgendo particolare attenzione a quei giovani che hanno il coraggio di investire nel settore primario dell’economia. Nella prima fase del progetto verranno loro assegnati 1.400 beni su circa 9mila totali. È un dato molto positivo, infine, la collaborazione tra il Ministero dell’Interno e il Ministero dell’Agricoltura, indice dell’impegno corale del Governo nel contrasto alle mafie”.
Lo dichiara in una nota il senatore di Fratelli d’Italia Raoul Russo, componente della commissione parlamentare Antimafia.
Condividi