Borse di studio. Governo dimostra di pensare al futuro della Nazione

Borse di studio. Governo dimostra di pensare al futuro della Nazione

“Dopo le significative risorse stanziate nella Legge di Bilancio a favore di famiglie e madri lavoratrici, anche sui giovani e quindi sul futuro della Nazione, il Governo Meloni conferma di avere le idee chiare. Troppo spesso le parole “diritto allo studio” hanno rappresentato una cornice vuota, oggi invece si mira a un sistema organico che garantisca pari opportunità in tutte le regioni Italiane. Già nel 2023, grazie a uno stanziamento di 17 milioni, per la prima volta dopo anni, non ci sono stati studenti universitari idonei alla borsa di studio ma rimasti senza sostegno per mancanza di fondi. Ora il Governo sta per mettere a terra, come dichiarato alla stampa dal premier Giorgia Meloni, un piano per centralizzare la gestione delle borse di studio e i sostegni agli studenti, iniziando dalle scuole superiori. Finalmente le pari opportunità di far valere il merito, al di là del contesto sociale in cui nasce, diventeranno reali, in ogni parte della Nazione”.

Lo dichiara in una nota il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, presidente della 5a Commissione Bilancio

Condividi