CAPORALATO. SINISTRA PIENA DI CATTIVI MAESTRI SACCENTI

CAPORALATO. SINISTRA PIENA DI CATTIVI MAESTRI SACCENTI

“La Sinistra di questo Paese è piena di cattivi maestri saccenti che continuano a impartire lezioni con l’indice della mano destra puntato sull’avversario o alzato verso il cielo, profeti dei miei stivali. Ne abbiamo piene le tasche e le pagine dei loro giornaloni; sul tema però del “caporalato” connesso alle continue orrende morti sul lavoro vorremmo che ognuno si facesse un piccolo, grande, esame di coscienza! Oggi Fratoianni, sinistro di sinistra, quella dura e pura, attacca il Ministro Calderone che annuncia 500 nuovi ispettori del lavoro, dicendo in sostanza, udite udite, che “le soluzioni arrivano sempre dopo”, caro Fratoianni ti riferivi forse a quelle di chi deve rimettere mano all’elezione di un grande “caporale” come Soumahoro cacciato poi una volta scoperto che era un caporale, uno dei tanti caporali di questo Paese. Proprio tu che hai perfino portato in Europa Mimmo Lucano e l’occupatrice di case altrui?? E allora è del tutto evidente che nessuno può impartire lezioni, tantomeno chi come la sinistra, a maggior ragione quella estrema, ha governato tutti questi anni, lasciando che il caporalato diventasse una piaga, una piaga putrefatta alla quale si pretende e si denuncia che chi governa da soli due anni debba metter mano in modo risolutivo. E lo chiede chi per tanti anni non solo ha lasciato che questa piaga andasse in cancrena ma ha anche lui dovuto ammettere che non aveva consapevolezza del fenomeno, posto che, come detto, ha candidato uno dei più famosi caporali d’Italia: Aboubakar Soumahoro”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Francesco Zaffini, presidente della Commissione Sanità e Lavoro di Palazzo Madama.
Condividi