Carceri, non si usi un episodio per attaccare Polizia Penitenziaria. Si lavori per maggiore tutela agenti

Carceri, non si usi un episodio per attaccare Polizia Penitenziaria. Si lavori per maggiore tutela agenti

 

“Il gruppo di Fratelli d’Italia vuole esprimere tutto l’apprezzamento, la vicinanza e la gratitudine ai 40 mila agenti della polizia penitenziaria che ogni giorno rappresentano le istituzioni nelle carceri e lo fanno tra mille difficoltà. Quello che è successo a Santa Maria Capua a Vetere non deve più succedere e chi ha sbagliato deve pagare, ma che non si usi quell’episodio per attaccare un corpo che lavora con abnegazione e senso del dovere in uno dei luoghi più difficili in assoluto, dove i dati sulle aggressioni subite dagli agenti, sono oltremodo allarmanti” così il senatore di Fratelli D’Italia Achille Totaro intervenendo in Aula dopo l’informativa del ministro Cartabia.

“No a pene alternative a chi non merita e no a svuota carceri, si pretenda piuttosto il rispetto delle regole da parte dei detenuti. Quanti di coloro che hanno commesso reati nelle carceri, hanno pagato in termini finanziari o penali? A me risulta quasi nessuno, e questo è inaccettabile. Siamo sicuri che il ministro abbia compreso tutte queste problematiche, e se lavorerà nella direzione di risolverle concretamente, troverà il sicuro sostegno di Fratelli d’Italia”, conclude il senatore Totaro.

Condividi