CARCERI, STANZIAMENTO CONTRO SUICIDI PASSO IN AVANTI

CARCERI, STANZIAMENTO CONTRO SUICIDI PASSO IN AVANTI

“L’annuncio del Ministro della Giustizia, Carlo Nordio, di stanziare 5 milioni di euro per combattere il fenomeno dei suicidi nelle carceri italiane rappresenta un passo significativo nella direzione della tutela della salute mentale e del benessere dei detenuti. Questo impegno riflette la crescente consapevolezza dell’importanza di un approccio che tenga conto delle esigenze psicologiche e emotive dei detenuti, riconoscendo la complessità e la gravità delle sfide legate alla vita in detenzione. Il finanziamento destinato all’arricchimento dei servizi psicologici e di supporto è una mossa strategica che mira non solo a prevenire i suicidi ma anche a migliorare le condizioni di vita all’interno delle istituzioni penitenziarie. L’investimento nei servizi di supporto psicologico è essenziale per affrontare le cause profonde del disagio e della disperazione che possono portare al suicidio, riconoscendo il valore della rieducazione e della reintegrazione dei detenuti come obiettivi centrali del sistema penitenziario. La prospettiva di un ulteriore intervento strutturato e duraturo, proposto per la prossima legge di bilancio, indica una volontà di affrontare il problema in maniera sistematica, cercando di radicare nel tempo le politiche di supporto e miglioramento delle condizioni dei detenuti. Questo potrebbe significare una trasformazione profonda nel modo in cui il sistema penitenziario affronta la salute mentale e il benessere dei detenuti, spostando l’attenzione dalla mera custodia alla cura e al supporto delle persone. La sfida sarà implementare efficacemente queste politiche, garantendo che il finanziamento sia utilizzato in maniera strategica per generare cambiamenti reali e duraturi che possano contribuire a un sistema penitenziario più giusto, umano e orientato al recupero”.

Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia Cinzia Pellegrino.

Condividi