CASO MONTANARI, SOLO BAVA ALLA BOCCA DI CHI HA PERSO LE ELEZIONI E ANCHE IL SENNO

CASO MONTANARI, SOLO BAVA ALLA BOCCA DI CHI HA PERSO LE ELEZIONI E ANCHE IL SENNO

‘Non solo esprimo solidarietà al direttore del Secolo dopo il volgare attacco del reticente Montanari, seminatore (di odio) anziché rettore, ma credo sia utile cogliere l’occasione di questo ennesimo insulto, gratuito e squalificante per chi lo fa, per richiamare l’attenzione delle istituzioni verso una forma di diffamazione acuta. La stessa di cui è stato preda Canfora quando ha insultato il premier, la stessa che muove una certa bava alla bocca di chi, avendo perso le elezioni, lascia il terreno della democrazia per abbracciare quello della scurrile dialettica”.
Cosi’ in una nota il sen. di Fdi, Roberto Menia.
Condividi