CIBO. ITALIA PRIMA NAZIONE A FERMARE SINTETICO

CIBO. ITALIA PRIMA NAZIONE A FERMARE SINTETICO

“Il comparto agroalimentare italiano può tirare un grande sospiro di sollievo. Il Consiglio dei ministri ha infatti approvato il disegno di legge che vieta la produzione, l’importazione e la vendita di alimenti sintetici in Italia. Il no al cibo prodotto in laboratorio salva centinaia di migliaia di aziende agricole e di trasformazione e dunque tutela un settore che vale circa il 25% del Pil (dati 2021). Ma non solo, perché tutela anche la salute dei cittadini, dal momento che non si conosce l’impatto di alimenti sintetici sull’uomo. L’Italia è la prima Nazione al mondo che ha avuto il coraggio di fermare questa deriva con atti concreti, non resta che ringraziare il governo Meloni e il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, che hanno mantenuto ancora una volta gli impegni presi con i cittadini”.

Lo dichiara Antonella Zedda, vicepresidente dei senatori di Fratelli d’Italia.

Condividi