Contro la Stidda risposta dello Stato è forte e netta

Contro la Stidda risposta dello Stato è forte e netta

“Negli anni Ottanta e Novanta la Stidda ha seminato morte e terrore a Vittoria. Con l’operazione odierna della Polizia di Stato e della DDA di Catania lo Stato dà una risposta forte e netta al tentativo di riorganizzazione dei clan: i tre arresti per tentato omicidio aggravato e associazione mafiosa costituiscono un successo investigativo e i complimenti vanno alla Questura di Ragusa e alla Direzione Distrettuale Antimafia. In un lasso di tempo breve, dopo il tentato omicidio di un ex pentito ritornato sul territorio come Roberto Di Martino, gli inquirenti hanno individuato i presunti autori che stavano riorganizzando un pericoloso gruppo mafioso con una disponibilità di armi non indifferente”.
Così il senatore Salvo Sallemi di Fratelli d’Italia, componente della Commissione Antimafia, a seguito dell’operazione della Polizia contro la riorganizzazione del gruppo mafioso della Stidda a Vittoria, in provincia di Ragusa.
“La recrudescenza in città di derive mafiose, la scarcerazione di esponenti criminali per fine pena e il ritorno sul territorio di collaboratori di giustizia hanno creato allarme sul territorio e sono situazioni che vanno monitorate. Ne abbiamo avuto modo di parlare anche nel corso della recente visita della Presidente della Commissione Nazionale Antimafia Chiara Colosimo a Vittoria. Oggi lo Stato e le forze dell’ordine hanno mostrato come le Istituzioni lavorino, con successo, per la tutela dei cittadini e dell’economia sana”, conclude Sallemi
Condividi