Coronavirus, Petrenga: L’ondata di emergenza sanitaria in Campania impone il potenziamento degli ospedali e la riapertura di quelli chiusi

Coronavirus, Petrenga: L’ondata di emergenza sanitaria in Campania impone il potenziamento degli ospedali e la riapertura di quelli chiusi

 

“Sulla base dei recenti dati di diffusione della positività da Covid-19 in Campania e della conseguente sospensione delle attività sanitarie assistenziali ordinarie, ovvero la sospensione dei ricoveri programmati, sia medici che chirurgici presso le Strutture ospedaliere pubbliche, e delle attività ambulatoriali negli enti del Servizio Sanitario regionale, si ravvisa la necessità di intervenire con misure e provvedimenti urgenti che il Governo regionale è chiamato ad adottare, anche con il sostegno di tutte le forze politiche, per fronteggiare l’emergenza contagio da Covid-19 e per assicurare appropriate terapie di cura a tutti. Gli ospedali del territorio campano, in particolare quelli della provincia di Caserta, che già hanno chiuso le attività sanitarie e ambulatoriali di tanti reparti e di tante branche specialistiche, necessitano il potenziamento delle prestazioni sanitarie e soprattutto di maggiori unità lavorative. Una soluzione praticabile per arginare il problema porta a considerare la riapertura di molto ospedali chiusi, come ad esempio in provincia di Caserta quelli di S. Maria C.V., Capua e Roccaromana. Questi ospedali vanno riaperti per la politica della tutela della salute dei cittadini, che non possono essere abbandonati a se stessi.”

Lo dichiara il senatore di Fratelli di Italia, Giovanna Petrenga.

Condividi