Covid-19. de Bertoldi : domani Savona spieghi su ritardi Consob. Piazza Affari inadeguata è fanalino di coda in Europa

Covid-19. de Bertoldi : domani Savona spieghi su ritardi Consob. Piazza Affari inadeguata è fanalino di coda in Europa

“Come risulta da uno studio OCSE, presentato lo scorso gennaio al Mef, e pure da una recente analisi pubblicata sulla stampa specializzata, il mercato dei capitali italiani risulta essere inadeguato a sostenere la crescita del Paese, incapace ad intercettare i grandi flussi di capitali privati, assistendo passivamente alla fuga del risparmio italiano. Conseguentemente Piazza Affari è risultata il listino più penalizzato in Europa dalle vicende Covid-19 con perdite intorno al 20 per cento dal 21 febbraio (primo caso ufficiale dell’epidemia in Italia). Ritengo di condividere, e per questo ho presentato la scorsa settimana un’interrogazione al Mef, le criticità evidenziate nella limitata capitalizzazione dei valori di borsa, nel ridotto livello di flottante sui mercati, negli elevati costi e nelle lunghe tempistiche di ammissione alla quotazione, e nelle distorsioni fiscali, che non hanno agevolato gli investimenti di fondi pensione o Casse di previdenza.

In tutto ciò sottolineo la mancanza di adeguate iniziative della Consob, ad esempio per ridurre gli abnormi costi della quotazione, evitando almeno duplicazioni documentali e di analisi, ed attendo domani impaziente delle risposte nella Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario dal presidente Savona sulle ragioni dei ritardi nei provvedimenti di sospensione delle vendite allo scoperto e sulle eventuali responsabilità connesse, che hanno provocato miliardi di perdite ad imprese e risparmiatori, generando quelle penalizzazioni di Piazza Affari, ben evidenziate dai media. Insomma, il governo dimostri di voler intervenire concretamente sulle disfunzioni del mercato dei capitali, che rappresentano lo strumento principe per far affluire alle imprese nazionali quella liquidità necessaria per gli investimenti e la crescita”.

Così il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, capogruppo di FdI nella Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

Condividi