Covid-19. La Pietra: agroalimentare allo stremo ma da governo nessun sostegno

Covid-19. La Pietra: agroalimentare allo stremo ma da governo nessun sostegno

“I commercianti di prodotti freschi di frutta e verdura sono allo stremo, ma dal governo non arrivano misure di sostegno adeguate. L’audizione in Commissione Agricoltura del Senato del presidente Fedagromercati, Valentino Di Pisa sulla crisi delle filiere agricole causata dall’emergenza COVID-19, ha evidenziato segnali preoccupanti sull’andamento dell’economia del settore e ha confermato tutte gli allarmi finora lanciati dagli operatori. Inoltre il presidente Di Pisa ha ribadito come la situazione economica provocata da questa seconda ondata di contagi sia completamente diversa e più grave di quella della scorsa primavera. Ad aprile scorso le perdite subite dalla commercializzazione di prodotti freschi di frutta e verdura, provocati dal blocco totale del sistema Ho.re.ca, furono assorbite dalla GDO (Grande Distribuzione Organizzata) e dai negozi di vicinato. Oggi a causa del blocco di bar e ristoranti si registrano perdite pari al 40-50 per cento del fatturato, ma mancano compensazioni nel sistema della vendita al dettaglio o della GDO. In sostanza si ha la sensazione che ci siano meno disponibilità economica da parte dei consumatori e soprattutto una maggiore sfiducia nel sistema economico. Un segnale estremamente preoccupante che conferma l’inadeguatezza delle azioni finora attuate dal governo a sostegno della nostra economia e che rischia di determinare conseguenze disastrose per l’intero sistema”.
Lo ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, capogruppo in Commissione Agricoltura.

Condividi