Dal Viminale report allarmante su mafia nigeriana conferma le denunce di FdI. Basta con il buonismo della sinistra

Dal Viminale report allarmante su mafia nigeriana conferma le denunce di FdI. Basta con il buonismo della sinistra

Una delle organizzazioni criminali di tipo mafioso provenienti dall’estero più diffuse e pericolose nel nostro Paese – secondo il “Focus sulla mafia nigeriana in Italia” realizzato dalla Direzione centrale della Polizia criminale –  è quella proveniente dalla Nigeria. Grazie al traffico di cocaina ed eroina, alle truffe telematiche, alla contraffazione di documenti e soprattutto alla gestione della prostituzione delle proprie connazionali – tenute in schiavitù col sequestro dei documenti, sotto ricatto psicologico tramite riti voodoo e le minacce ai familiari rimasti nel paese d’origine – è una tra le più potenti e pericolose al mondo.

Da tempo Fratelli d’Italia sottolinea come la mafia nigeriana stia cercando di espandersi nella nostra Nazione, mentre la sinistra ha sempre sminuito il problema tacciandoci di razzismo e di essere dei seminatori di odio. La Black Axe, invece, con la sua rapida espansione, la sua struttura fortemente organizzata e l’obbedienza cieca che ottiene dai suoi adepti tramite violenti riti di iniziazione effettuati con sangue e cerimonie esoteriche, rappresenta una minaccia tangibile e globale. Insomma, dopo il report pubblicato dal Ministero dell’Interno, che fa giustizia delle tante denunce e allarmi rimasti inascoltati e per giunta tacciati di razzismo dalla sinistra, è tempo che finalmente si prenda coscienza del pericolo e si mettano in atto azioni tali da tutelare la sicurezza degli italiani.

Fazzolari: emergenza nazionale, la sinistra apra gli occhi e denunci insieme a noi

“Il focus sulla mafia nigeriana in Italia, curato dal Servizio analisi criminale della direzione centrale della polizia criminale, fa emergere tutta la gravità del fenomeno. Tra le numerose pagine leggiamo che l’Italia ‘è considerata dalla criminalità nigeriana una terra dove poter espandere i propri interessi illegali’. Italia quindi terra di conquista, anche grazie al silenzio di una certa politica. Noi di Fratelli d’Italia denunciamo il fenomeno della mafia nigeriana da anni, venendo per questo accusati di xenofobia e razzismo, ma i dati i diffusi, purtroppo, non fanno altro che darci ragione. Al contrario la sinistra, asserragliata nel proprio delirio immigrazionista, ha fatto finta di non vedere, negando sia l’evidenza investigativa che quella giudiziaria. La politica dei porti aperti, lo smantellamento dei decreti sicurezza, l’accoglienza indefessa ogni giorno propagandata, sono chiari segnali che l’Italia possa essere terra di conquista e di facili traffici. Anche a dispetto di quanto ci chiede l’Europa, ovvero sicurezza e difesa dei confini esterni dell’Unione. I clan nigeriani prosperano attraverso la gestione di crimini tra i più odiosi come traffico di stupefacenti, tratta di esseri umani, sfruttamento della prostituzione e riduzione in schiavitù. Fino a ieri soltanto la voce di Fratelli d’Italia si era alzata dal mondo politico per denunciare la mafia nigeriana. Ci auguriamo che ora, dopo l’allarme lanciato dal Viminale, tutte le forze politiche si uniscano a noi se non vogliono rendersi complici di questa drammatica vicenda”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma di FdI.

Iannone: report Viminale conferma allarmi FdI, ora la sinistra si svegli

“Fratelli d’Italia da tempo denuncia la pericolosità della mafia nigeriana sul nostro territorio, presentando anche emendamenti e disegni di legge. Giorgia Meloni in più occasioni ha cercato di    richiamare l’attenzione dei media e soprattutto della politica su questa deriva criminale, ma soprattutto la sinistra ha sempre negato la pericolosità del fenomeno e tacciandoci di razzismo. Adesso il focus della Direzione centrale della Polizia Criminale pubblicato sul sito del Viminale rende giustizia e conferma i nostri allarmi. La mafia nigeriana ha individuato quale territorio di riferimento per aumentare la propria influenza. Non c’è tempo da perdere, il governo e la politica prendano atto della gravità della situazione e affianchino l’azione encomiabile della Forze dell’Ordine, a cui va il ringraziamento per quanto fanno quotidianamente nel contrastare quella che non per Fratelli d’Italia ma anche per il Viminale è una delle più pericolose e efferate criminalità organizzate presenti in Italia”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, capogruppo nella Commissione Antimafia.

 

Condividi