DIETA MEDITERRANEA: UNA TRADIZIONE DA TRASMETTERE ALLE NUOVE GENERAZIONI

DIETA MEDITERRANEA: UNA TRADIZIONE DA TRASMETTERE ALLE NUOVE GENERAZIONI

Presentata oggi in Senato, su iniziativa della senatrice di Fratelli d’Italia Anna Maria Fallucchi,  l’Associazione Chef del Mediterraneo nell’ambito di una conferenza stampa dedicata alle strategie per la valorizzazione della dieta mediterranea.
“La tradizione culinaria italiana – ha osservato la Fallucchi – è motivo di orgoglio nazionale. La dieta mediterranea è soprattutto uno stile di vita piuttosto che una sommatoria di alimenti ed è nostro preciso dovere fare di tutto per trasmetterla alle future generazioni. Il governo Meloni sta lavorando contro la globalizzazione del cibo e testimonianza di ciò è la battaglia contro quello sintetico. Gli chef che oggi presentiamo qui in Senato sono i testimonial nel mondo del Made in Italy, un patrimonio quindi anche enogastronomico che dobbiamo assolutamente promuovere a livello internazionale. Le mete turistiche non si scelgono soltanto in base alle bellezze paesaggistiche ma anche attraverso le specialità gastronomiche ed è per questo motivo che la politica ha l’obbligo di tutelare e diffondere la nostra dieta nel mondo”.
Per il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo – presidente della Commissione Agricoltura a Palazzo Madama – “saperi e sapori sono gli elementi che trainano la nostra Nazione nel mondo ed è per questo che la valorizzazione dei nostri prodotti di qualità ed eccellenza rappresenta un dovere che dobbiamo portare avanti. La diversità dell’Italia sta proprio in questo, la nostra tradizione culinaria è qualcosa che tutti ci copiano perché abbiamo qualcosa che nessun altro possiede. Il governo Meloni fa proprio questo, creare sul cibo tradizione e comunità perché mangiare è qualcosa che crea condivisione ed è uno stile di vita che ci invidia tutto ilo mondo”.
Condividi