Dl Coesione, da oggi investire nel Mezzogiorno conviene

Dl Coesione, da oggi investire nel Mezzogiorno conviene

“Siamo di fronte a una revisione totale delle politiche di sviluppo dell’Italia. Il dl Coesione è orientato a creare, nelle aree del Mezzogiorno e nell’interesse dell’intero Paese, le condizioni ottimali per la crescita e lo sviluppo. Al centro, l’autoimpiego e la promozione dell’occupazione di giovani e donne. Il provvedimento in esame tende a realizzare una vera e propria riforma della politica di coesione inserita nel processo di revisione del Pnrr. E si muove nella cornice tracciata dal dl Sud. Le misure intervengono lungo tre direttrici fondamentali: occupazione, politiche attive e sostegno all’inclusione sociale e lavorativa, prevenzione e contrasto del lavoro irregolare negli appalti pubblici e privati. Questi interventi stimolano la riflessione sulla misura Decontribuzione Sud che, grazie all’attività del Ministro Fitto, è stata prorogata fino al 31 dicembre di quest’anno, con un’apertura da parte dell’Ue a renderla strutturale. Da oggi investire nel Mezzogiorno conviene. E lavoriamo per restituire al nostro Sud il sogno produttivo che, troppo spesso negli anni, è stato mortificato da misure di conclamato assistenzialismo di cui ne stanno pagando le conseguenze i cittadini italiani”.
Lo dichiara in Aula il senatore di Fratelli d’Italia, Raoul Russo, componente della commissione Lavoro di Palazzo Madama.
Condividi