Dl Coesione. Il Governo Meloni festeggia il 1° Maggio con azioni concrete

Dl Coesione. Il Governo Meloni festeggia il 1° Maggio con azioni concrete

“Sostegno all’occupazione di donne e giovani, in particolare al Sud, questo è il modo con il quale la destra al Governo festeggia il 1° Maggio e riconosce la centralità del lavoro nello sviluppo sociale degli Italiani. Nel prossimo Consiglio dei Ministri, sarà al vaglio il DL Coesione, un pacchetto di misure in favore dell’automiprenditorialità e dell’assunzione di donne e giovani precari, con sgravi fino al 100%, bonus per le assunzioni nella Zone Economica Speciale unica nel Mezzogiorno. A ciò, si aggiunge lo sblocco della superdeduzione della riforma fiscale, che prevede una quota deducibile del costo del lavoro pari al 120% e che riguarda tutte le imprese ed i lavoratori autonomi. Azioni concrete per rendere più effettivo l’articolo 1 della nostra Costituzione: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. Non sull’assistenzialismo del reddito di cittadinanza. Il lavoro è l’unica scelta possibile per un Governo, come quello Meloni, che punta alla crescita non solo economica ma soprattutto sociale dell’Italia, riducendo i divari e aumentando la coesione. Ed è solo attraverso il sostegno all’occupazione ed alla autoimprenditorialità che si possono raggiungere questi obiettivi. Come sempre, il Governo Meloni rispetta gli impegni presi e mette in campo azioni concrete e non vuoti slogan ai quali ci avevano abituati i Governi di centrosinistra. Questo è il modo migliore per onorare la festa dei lavoratori: creare i presupposti per aumentare l’occupazione”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Gianni Rosa.

Condividi