Dl Coesione, più posti di lavoro a tempo indeterminato

Dl Coesione, più posti di lavoro a tempo indeterminato

“Con il Governo Meloni non aumentano soltanto i posti di lavoro, ma anche le garanzie per i lavoratori. Dopo l’entusiasmante risultato ottenuto grazie alle politiche attuate in questi anni, che hanno portato l’occupazione al tasso record del 62,1%, l’impegno di Fratelli d’Italia prosegue in direzione della progressiva stabilizzazione delle posizioni lavorative, contrariamente alle illazioni della sinistra, che continua ad accusarci di generare soltanto nuovi precari. Pensiamo al nuovo Decreto Coesione, in discussione nella Commissione Bilancio da me presieduta, che prevede incentivi all’autoimprenditoria e l’esonero dai contributi previdenziali a carico di tutti quei datori di lavoro che assumono a tempo pieno o trasformano contratti da tempo determinato a tempo indeterminato. Con i Bonus Giovani, Donne e Zes, introduciamo una serie di misure per rafforzare l’occupazione delle categorie più svantaggiate e in generale nel Mezzogiorno. Siamo fatti così: alle accuse sterili e prive di fondamento, noi rispondiamo con i fatti”.
Lo dichiara in una nota il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, Presidente della 5a Commissione Bilancio
Condividi