DL RILANCIO. de Bertoldi : soldi a pioggia e mancanza di strategia

DL RILANCIO. de Bertoldi : soldi a pioggia e mancanza di strategia

“Con questo decreto il Parlamento è stato privato ancora una volta della possibilità di lavorare. Motivo per cui faccio appello alla Presidenza delle Camere, affinché questo non avvenga più e si tornino a rispettare i principi della democrazia e della Costituzione Italiana” a dirlo il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, Segretario della Commissione Finanze e Tesoro, durante la discussione in Aula sul DL Rilancio.

“Questo decreto, prosegue il senatore de Bertoldi, conferma la mancanza di strategia politica e di visione del governo. Un provvedimento in cui vengono distribuiti soldi a pioggia senza criterio e date mance elettorali un pò a tutti senza risolvere i problemi di nessuno. Un decreto che discrimina e penalizza oltre due milioni di liberi professionisti italiani, perché vergognosamente esclusi dai contributi a fondo perduto, e contemporaneamente promuove lo Smart working nella pubblica amministrazione, penalizzando l’operatività di Tribunali ed Agenzia Entrate, sempre a discapito di professionisti ed aziende. Questi sono i dati più preoccupanti, non è stata prevista alcuna politica di facilitazione fiscale, la nostra borsa è definita il fanalino d’Europa, che non riesce ad essere da impulso per la nostra economia e che è anche quella che ha sofferto di più durante la pandemia.

Abbiamo una Consob che non è stata in grado di prevenire le perdite miliardarie a danno di imprese e risparmiatori, mentre ne ha trovato vantaggio la speculazione internazionale, senza che il governo intervenisse in alcun modo. E ancora, sulla liquidità che giace nelle nostre banche, come per quella che giace nelle cassette di sicurezza, non c’è stata alcuna misura agevolativa atta davvero ad orientare verso il mercato dei capitali, quelli atti a creare investimenti”. “Auspichiamo in un vostro rinsavimento, perchè l’autunno che ci spetta sarà molto duro e la vostra linea meramente assistenzialista di dare un pò a tutti senza fornire concrete risposte di crescita alle imprese, non aiuterà l’Italia nella ripresa ma anzi, la affosserà definitivamente ” conclude il senatore de Bertoldi.

Condividi