Energia. Rifiuti come risorse per combattere le ecomafie

Energia. Rifiuti come risorse per combattere le ecomafie

“Negli ultimi anni abbiamo iniziato a capire finalmente l’importanza delle risorse prodotte dai rifiuti, le quali ci risparmiano di dover intaccare le nostre risorse esauribili, come quelle delle cave. I rifiuti, infatti, rappresentano una fonte di energia inesauribile che non viene prodotta dalla Terra, bensì da chi la abita”. Così la senatrice di Fratelli d’Italia Simona Petrucci, componente della commissione Ambiente, nel corso del convegno, nella Sala Zaccari di Palazzo Giustiniani, intitolato ‘La rivoluzione digitale al tempo della transizione energetica’. “Occorre, dunque, portare la digitalizzazione nella raccolta dei rifiuti, tracciare il rifiuto nel suo percorso attraverso una app”, prosegue la parlamentare di FdI. “Si genera così un circolo virtuoso che porta posti di lavoro e crescita economica e combatte l’inquinamento e la criminalità. Perché – prosegue – abbiamo verificato che dove manca la digitalizzazione si insinuano le ecomafie. Da quando questo governo è in carica – conclude Petrucci – l’obiettivo di una transizione energetica ragionata e graduale, davvero in grado di produrre risultati e una nuova consapevolezza nei cittadini, non è più una utopia”.

Condividi