Europee, esclusione De Castro da liste Pd scelta non positiva per mondo agricolo 

Europee, esclusione De Castro da liste Pd scelta non positiva per mondo agricolo 

“So che questa scelta dovrebbe – opportunisticamente – farmi felice, ma l’esclusione di Paolo De Castro dalle liste europee del Partito Democratico rischia di essere un grave danno per l’Italia. Non entro nel merito delle scelte degli altri partiti, ma è indubbio che a De Castro va riconosciuto il merito di anni di duro lavoro a difesa del lavoro e degli interessi dei veri agricoltori. La sua assenza rischia di lasciare spazio a tutta quell’area pseudo-ambientalista sostenitrice aprioristicamente e propagandisticamente del Green Deal, e questo certo non farà il bene della nostra nazione. A De Castro va quindi il mio ringraziamento per aver lavorato in Europa per la difesa degli agricoltori; l’impegno comune per il bene dei nostri imprenditori e del bene dell’agricoltura italiana va infatti oltre le differenze di partito”: così il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo, presidente della IX Commissione Senato – Industria, commercio, turismo, agricoltura e produzione agroalimentare, commenta la mancata ricandidatura e la fine dell’impegno al Parlamento Europeo di Paolo De Castro.
Condividi