Europee, patrimoniale Pd è figlia dell’esproprio proletario

Europee, patrimoniale Pd è figlia dell’esproprio proletario

“La patrimoniale tanto decantata dalla sinistra è figlia della logica dell’esproprio proletario. Lo testimonia quanto dichiarato dalla candidata del Pd alle Europee, Cecilia Strada, che una volta eletta andrebbe a colpire gli italiani proprio con un’inquietante patrimoniale. La ricetta del Pd, tutta tasse e assistenzialismo, fa ribrezzo e fa male all’Italia. Fratelli d’Italia, al governo di questo Paese, ha tagliato le imposte e non ne imporrà mai di nuove: questa è una certezza e il cuore della nostra azione politica”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Raoul Russo, componente della commissione Lavoro di Palazzo Madama.

Condividi