Ex Ilva, indotto Sanac Assemini Sardegna, il 27 maggio si riaccende il forno grazie al governo Meloni

Ex Ilva, indotto Sanac Assemini Sardegna, il 27 maggio si riaccende il forno grazie al governo Meloni

 

“Questa mattina in una riunione congiunta, Rsu, struttura commissariale e sigle sindacali, viene annunciata la grande notizia: il forno Gibbons, Sanac Assemini, del sito di Grogastu il 27 maggio verrà riacceso. Una menzione speciale va ai lavorati del sito, sempre educati, pazienti, tenaci, propositivi e che soprattutto mai hanno perso la speranza. Una seconda menzione alle tre sigle sindacali, Filctem, Femca e Uiltec, e alla grande capacità di tenere duro, saper dialogare, non abbassare mai la guardia e soprattutto volere, in maniera incondizionata, il bene del sito e dei lavoratori. Ma chi oggi segna la storia, segna un cambio preciso di rotta è il Governo Meloni e Fratelli di Italia che, con il Ministro Urso e la sottosegretario Bergamotto, hanno agito affinché la nuova vita di ex Ilva fosse anche una nuova vita per l’indotto. Occorre fare ancora tanto, occorre sopperire a quinquenni di governi che hanno operato scelte scellerate. Noi ci siamo, Fratelli di Italia c’è. Il Governo Meloni traccia inesorabilmente la linea per la ripresa. Per rivedere la luce economica e sociale”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonella Zedda, coordinatore regionale FdI in Sardegna e vice capogruppo al Senato.

Condividi