FdI chiede la riapertura serale dei ristoranti

FdI chiede la riapertura serale dei ristoranti

Nonostante che nello scorso ottobre gli scienziati del CTS avessero diffuso un documento nel quale ritenevano inefficaci le misure imposte ai ristoranti, e che di conseguenza non c’era alcun bisogno di chiuderli, il governo Conte decise in maniera deliberata di procedere nella direzione opposta, colpendo pesantemente ancora una volta un settore fondamentale dell’economia italiana. Ora, considerando che c’è un verbale del CTS nel quale si dà il via libera alle aperture a chi può garantire distanziamento, mascherine, igienizzazioni, prenotazione e registrazione dei presenti, Fratelli d’Italia chiede che nell’ultimo DPCM riguardante le misure di prevenzione e contenimento dell’epidemia sia consentito ai ristoratori di rimanere aperti anche di sera.

Fratelli d’Italia presenta odg ed emendamento per riapertura serale dei ristoranti

“Fratelli d’Italia presenterà un ordine del giorno e un emendamento al decreto approvato lo scorso 14 gennaio ed all’esame del Senato per chiedere, nelle zone gialle la riapertura serale dei ristoranti fino alle ore 22, e nelle zone arancioni durante le ore diurne di riaprire a coloro che hanno spazi con tavoli. Il tutto, chiaramente, nel pieno rigoroso rispetto ed applicazione delle misure di sicurezza sanitaria.

Fratelli d’Italia è stata sempre vicina alle categorie ed ai ristoratori, e in questi mesi attraverso una serie di iniziative ha raccolto le loro legittime richieste. Dopo un anno di chiusure imposte dall’epidemia e di mancate promesse di ristori da parte del governo, riteniamo che sia necessario lanciare un messaggio a tutto il settore della ristorazione che è possibile tornare a lavorare in sicurezza. E questo anche alla luce dei nuovi criteri di valutazione del Cts. Ci auguriamo che il nuovo governo accolga la nostra proposta, mettendo da parte l’arroganza che finora aveva contraddistinto il Conte bis”.

Lo dichiarano i capigruppo di Fratelli d’Italia al Senato e alla Camera dei deputati, Luca Ciriani e Francesco Lollobrigida, e il deputato Riccardo Zucconi, capogruppo di FdI X Commissione – Attività produttive, commercio e turismo.

Condividi