FDI PRESENTA QUARTA EDIZIONE DI ONDA TRICOLORE CONTRO LE MAFIE

FDI PRESENTA QUARTA EDIZIONE DI ONDA TRICOLORE CONTRO LE MAFIE

Presentata oggi in Senato la quarta edizione di ‘Onda tricolore contro le mafie’, la staffetta informativa, promossa dai Dipartimenti tutela vittime e Legalità e Sicurezza di FdI, che ha l’obiettivo di presentare i risultati del governo in tema di contrasto al fenomeno mafioso e sensibilizzare su una cultura della legalità.
“’Onda tricolore contro le mafie’ – ha sottolineato la senatrice Cinzia Pellegrino, promotrice dell’iniziativa e coordinatore nazionale del Dipartimento tutela vittime di FdI – “è una manifestazione portata avanti su tutto il territorio nazionale già da tempo da Fratelli d’Italia. Ora siamo al governo e possiamo dire con soddisfazione che c’è un Esecutivo presente e attivo che contrasta la diffusione delle mafie in maniera puntuale avendo varato in questo anno e mezzo di legislatura numerosi provvedimenti. Ne cito tre. Quello annunciato ieri dal ministro Lollobrigida che mette a reddito i 9mila terreni confiscati alle mafie. Non lasciamo all’incuria questi beni e li assegniamo a giovani imprenditori agricoli. In questo modo combattiamo il decremento dell’imprenditoria agricola e contrastiamo l’illegalità. Poi c’è un provvedimento che comprova l’ottimo lavoro svolto dalla commissione Antimafia e dal presidente Colosimo: la creazione di un comitato specifico che si occupi del cybercrime. La mafia infatti si evolve. È arrivata sulle piattaforme informatiche, usa i bitcoin e l’intelligenza artificiale. Infine ricordo l’estensione del protocollo “Liberi di scegliere” ad altre città ed associazioni il tema della prevenzione e dell’educazione.
Per il senatore Alberto Balboni, responsabile nazionale del Dipartimento Legalità e Sicurezza di Fratelli d’Italia “dobbiamo restare convinti che il concetto di sicurezza è strettamente collegato alla libertà e alla democrazia e dobbiamo quindi combattere il crimine organizzato in tutte le sue forme perché questa battaglia ha a che fare con la qualità delle nostre istituzioni. E’ una battaglia molto difficile ma non ci sono scorciatoie illegali che tengano se una persona vuole realizzare se stessa, occorre studio e duro lavoro. Gireremo l’Italia soffermandoci dove più ve ne è bisogno ma ci tengo a sottolineare che almeno sull’ergastolo ostativo la mafia ha perso la sua guerra contro lo Stato, se ci si è resi responsabili di crimini efferati non si potrà ottenere la libertà se non dimostrando pragmaticamente il proprio pentimento”.
Secondo il presidente di Fratelli d’Italia in Senato, Lucio Malan “quella di Onda tricolore è un’iniziativa che si inserisce nell’impegno costante di Fratelli d’Italia contro il crimine organizzato e ogni forma di mafia. Abbiamo messo in campo in questo anno e mezzo di governo una serie di iniziative legislative che stanno cominciando a dare i propri frutti e dobbiamo perseguire la sicurezza sul piano culturale e valoriale, come dimostra il caso di Caivano che rappresenta un esempio di riscatto territoriale dalla mafia in un contesto ambientale assai difficile”.
Condividi