FORZE ARMATE. COMPLEMENTARIETÀ DI GENERE VALORE AGGIUNTO E ORGOGLIO NAZIONALE

FORZE ARMATE. COMPLEMENTARIETÀ DI GENERE VALORE AGGIUNTO E ORGOGLIO NAZIONALE

“La complementarietà di genere all’interno delle Forze Armate è ormai un fattore vincente e largamente riconosciuto: si tratta di un valore aggiunto soprattutto all’interno delle missioni internazionali, dove le donne si sono distinte nei progetti di cooperazione a supporto della popolazione. Il fatto di aver superato quella cortina ideologica che sembrava inossidabile all’interno di una realtà così peculiare, quale quella militare, deve fungere da traino anche in ambito civile: non c’è mansione, non c’è ruolo che una donna non possa svolgere o ricoprire in modo encomiabile. Sarà il merito il vero grimaldello verso la completa parità di genere, senza scorciatoie o quote rosa”.

Così Paola Ambrogio a margine della presentazione del volume “Donne, pace e sicurezza” del Sottosegretario di Stato alla Difesa Isabella Rauti al Salone del Libro di Torino.

Condividi