GIORNALISMO, IL SILENZIO DELLA SINISTRA SU PASQUALE NAPOLITANO COLPISCE MA NON STUPISCE

GIORNALISMO, IL SILENZIO DELLA SINISTRA SU PASQUALE NAPOLITANO COLPISCE MA NON STUPISCE

“Sulla libertà di stampa in Italia lo strabismo di certa stampa colpisce ma non stupisce. Emblematico il caso del giornalista Pasquale Napolitano, condannato addirittura a 8 mesi di carcere per un articolo pubblicato su un sito on line. Se il giornalista fosse stato arruolato tra le penne rosse la vicenda sarebbe in prima pagina su tutti i giornali, ma essendo una voce fuori dal coro progressista, il caso è passato sotto silenzio. Un’occasione per meditare su come funziona l’idea di libertà di stampa nel nostro Paese. I giornalisti e le voci libere che non sono funzionali alla narrazione della sinistra vanno boicottati o ignorati. A Pasquale Napolitano va la mia totale solidarietà e mi auguro che anche esponenti di altri schieramenti facciano sentire la propria voce”.
Lo dichiara Susanna Campione, senatrice di Fratelli d’Italia e componente della Commissione Giustizia del Senato.
Condividi