Giustizia, nostra risoluzione affronta criticità non risolte, fondamentali per economia e democrazia della nostra Nazione

Giustizia, nostra risoluzione affronta criticità non risolte, fondamentali per economia e democrazia della nostra Nazione

“Le riforme di cui il Ministro Cartabia ha parlato sono riforme a ribasso, e non potrebbe che essere così data la maggioranza di cui fa parte che è tutto e il contrario di tutto.
Molte sono invece sono le criticità irrisolte ed affrontate nei 25 punti della nostra risoluzione. Una risoluzione che indica quella che dovrebbe essere la strada non di Fratelli d’Italia, ma di uno Stato serio e moderno che capisce che la giustizia è fondamentale per l’economia e per la democrazia di una Nazione”
A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia Alberto Balboni,  durante la dichiarazione di voto alla relazione sull’amministrazione della giustizia svolta questa mattina dal Ministro della Giustizia, Marta Cartabia.
“Per noi è fondamentale riformare il CSM con il sistema del sorteggio, se si vuole sradicare la degenerazione correntizia emersa dagli scandali noti a tutti. O ancora, la separazione delle carriere e l’eliminazione del privilegio medievale indegno dello stato di diritto, che prevede l’assoluta immunità dei magistrati, la c.d. ‘responsabilità civile: come possono pensare gli italiani di essere tutelati se chi li giudica è immune?
E poi c’è la magistratura onoraria, umiliata con un emendamento che FdI non ha condiviso perché vergognoso, in quanto prevede per il magistrato onorario che fa domanda di stabilizzazione una sua parifica al personale amministrativo e la rinuncia a tutti i diritti che gli spetterebbero. Se una cosa del genere la facesse un imprenditore privato con un suo dipendente il giorno dopo si troverebbe sotto processo per estorsione,  mentre voi lo prevedete in una legge” conclude il senatore Balboni.
Condividi