GOLDEN POWER, PUNTUALE RISPOSTA DEL GOVERNO MELONI SU SETTORI STRATEGICI ITALIANI

GOLDEN POWER, PUNTUALE RISPOSTA DEL GOVERNO MELONI SU SETTORI STRATEGICI ITALIANI

“Il decreto legge 187 del 2022, ha rappresentato una puntuale e tempestiva risposta del governo Meloni e del ministro Urso, a poche settimane dal loro insediamento, a una assoluta emergenza, frutto delle sanzioni economiche successive allo scoppio della guerra russo-ucraina, che ha rischiato di determinare il blocco della Lukoil di Priolo, il cui impianto fornisce oltre il 20 per cento dei carburanti utilizzati in Italia e un dramma occupazionale per 10mila famiglie della nostra Nazione. Questo decreto ha anche rappresentato un articolato sostegno alle imprese che operano nei settori produttivi strategici e che sono destinatarie del golden power. In altri termini, il governo nazionale ha ritenuto, in maniera assolutamente condivisibile, di immaginare alcune misure a sostegno nel momento in cui si esercita il diritto/dovere del golden power per tutelare l’interesse nazionale, e quindi si impedisce la realizzazione di un piano di sviluppo delle suddette imprese attraverso capitali stranieri come l’accesso prioritario al fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa, al rilancio del patrimonio gestito da cassa depositi e prestiti, al contratto di sviluppo e agli accordi per l’innovazione”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Salvo Pogliese, relatore di maggioranza del provvedimento.

Condividi