Immigrazione. Fazzolari: Lamorgese conferma isolamento e fallimento Italia

Immigrazione. Fazzolari: Lamorgese conferma isolamento e fallimento Italia

 

“Oggi in audizione al Senato abbiamo ascoltato clamorose rivelazioni del ministro dell’Interno Lamorgese in merito al piano europeo sull’asilo e l’immigrazione. Emerge che: 1) il governo italiano contesta la Ue ed è isolato in Europa, visto che tutti gli altri Stati membri chiedono il controllo dei confini esterni mentre l’Italia porta avanti la visione delle porte aperte; 2) il totale fallimento degli accordi di Malta che, dai dati forniti dal Ministero dell’interno, ha prodotto la redistribuzione solo del 2,3 per cento degli immigrati sbarcati illegalmente dalla data dell’accordo; 3) riguardo il superamento del sistema di Dublino, l’Italia chiede all’Europa la redistribuzione di tutti gli immigrati illegali, clandestini compresi, a prescindere dallo status di rifugiato: ovviamente nessuno in Europa, a partire da Merkel e Macron, condivide questo delirio. Il ministro Lamorgese, nella sostanza, conferma un quadro nel quale la furia immigrazionista del governo Pd-M5S sta mettendo l’Italia ai margini dell’Unione europea, con il rischio concreto di vederci un domani esclusi da Schengen o addirittura dalla stessa Unione europea. La Ue chiede all’Italia serietà e contrasto all’immigrazione illegale di massa, e l’unica strada da percorrere, come da sempre chiesto da Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia, è quella del blocco navale per impedire le partenze dei barconi dal Nord Africa”.Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, componente della Commissione Politiche dell’Unione europea e responsabile nazionale del programma di FdI.

Condividi