Inchieste. Lettera aperta alla segreteria del PD Onorevole Schlein. Assessorato alla Legalità è chiara ammissione

Inchieste. Lettera aperta alla segreteria del PD Onorevole Schlein. Assessorato alla Legalità è chiara ammissione

“Non pensi Onorevole Schlein che abbia tanta voglia di entrare nel merito di questioni che oggi, a Bari e in Puglia, interessano in negativo il Suo partito ma, nell’apprendere il Suo intento di fare pulizia, nell’interesse della collettività pugliese che ricomprende quella barese, credo che Lei debba riflettere un pò con me. Riflettere perché Lei rischia di essere ipocrita e non credibile nella Sua voglia di pulizia e mi consenta di fornirle un aiutino”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, in una lettera aperta alla segreteria del PD Onorevole Schlein, pubblicata sulla Gazzetta del Mezzogiorno.

“Intanto – continua – rifletta sulla richiesta dell’Onorevole Conte di istituire in Regione un assessorato alla legalità. Viene da chiedersi se in una Pubblica Amministrazione per assicurare la legalità che dovrebbe essere alla base dei comportamenti dei pubblici Amministratori e dei pubblici dipendenti con maggiore evidenza rispetto a tutti i cittadini, occorra istituire un assessorato. Ma c’è di più: se oggi si ritiene indispensabile un assessorato alla legalità io la prendo come ammissione che in questi nove anni di Governo Emiliano ci sia stata una latitanza di legalità. Lei conviene con me? Lei è intervenuta su Emiliano per fare pulizia e liberare il PD pugliese da soggetti compromessi in scandali e da tutti quei cacicchi che si annidano nel PD o che sono collaterali al PD perché infornati in liste civiche di opportunisti portatori di voti che acquisiscono il consenso con la gestione del potere loro assicurato da Emiliano e Decaro. Certo casi di illegalità possono verificarsi da qualsiasi parte ma Lei ha preso coscienza che in Puglia, a Bari non siamo di fronte a un caso ma ad un sistema allestito negli anni da Emiliano e Decaro. Sì, Emiliano e Decaro e non capisco perché Lei chiede pulizia solo ad Emiliano! Ha mai visto o sentito Decaro dissociarsi, essere critico, prendere le distanze da Emiliano? In Puglia si dice che sono la carne e l’unghia e d’altronde l’uscita sul palco di Emiliano rispetto alla visita alla sorella del boss con Decaro non era altro che il voler dire ‘Decaro è roba mia’. Mi viene da chiederLe se si rende conto che se Emiliano e Decaro danno seguito al Suo indirizzo in Regione e in Comune a Bari non ci sarebbe più una maggioranza. E se riesce a rendersene conto, meglio chiedere che Emiliano e Decaro si dimettano per lasciare voce agli elettori. Ed è un sistema che non coinvolge solo Consiglieri Regionali o Comunali o Enti e agenzie partecipate. Si guardi intorno in Parlamento, accanto a Lei, non riesce a trovare nessun beneficiato di Emiliano al cui cospetto i consiglieri regionali che ha allontanato sono santi poiché non ancora condannati in primo grado? Dovrebbe fare pulizia anche in contesti più alti rispetto al Consiglio Regionale e Comunale di Bari. Ma c’è di più: per Lei è normale che Emiliano si inventa la poltrona di vice capo di gabinetto ( funzione mai esistita In Puglia) retribuita con circa novantamila euro annui di soldi della collettività per dare reddito ad una persona trombata alle elezioni regionali che poi diventa Suo segretario regionale grazie al duo Emiliano-Decaro? Ma ha mai chiesto a Emiliano cosa fa il Suo segretario regionale a favore della collettività per meritare il compenso? E ha mai chiesto se i compiti che svolge a favore della collettività non potevano essere svolti come da sempre dal capo gabinetto o dagli uffici degli assessorati o dalle tante agenzie che Emiliano ha istituito per poter sistemare quelli che Lei chiama cacicchi? Ma lo stesso discorso vale per la Presidente del PD regionale, nominata consigliere del Presidente della Regiona da Emiliano, anch’essa retribuita con soldi pubblici. Anche per la Presidente Regionale del PD consigliera di Emiliano Lei dovrebbe chiedere quali consigli o supporti abbia fornito ad Emiliano per la buona amministrazione e per la legalità e quanto abbia contrastato il mercato delle vacche al quale è ridotta la politica pugliese ad opera del duo Emiliano-Decaro. Sono certo che rifletterà per il Suo bene perché in politica bisogna essere credibili ma al momento Lei non ha posto le basi per la credibilità del Suo PD in Puglia, che come appunto le ho segnalato ha i suoi massimi vertici regionali retribuiti con soldi pubblici. Faccia uno sforzo ed inizi con il far dimettere segretario  e presidente del PD regionale , ciò le consentirebbe sia di recuperare la credibilità del suo partito ma soprattutto di far risparmiare tanti soldi ai contribuenti pugliesi che non si capisce per quale ragione  debbano pagare i vertici del suo partito!!!”, conclude.

Condividi