IRAN, CONTRASTO AL REGIME DOVERE PER LA SICUREZZA GLOBALE

IRAN, CONTRASTO AL REGIME DOVERE PER LA SICUREZZA GLOBALE

“Arriva la notizia dell’ennesima atrocità perpetuata dal regime di Teheran: Mohammed Ghobadlou oggi è stato giustiziato per il suo presunto coinvolgimento nelle proteste per Mahsa Amini del 2022. Il popolo iraniano subisce ancora una volta la crudeltà sistematica contro coloro che cercano di esprimere le proprie opinioni contro la dittatura degli Ayatollah in modo pacifico.
L’ esecuzione di Ghobadlou è un’offesa alla dignità umana ed una chiara violazione dei diritti fondamentali di cui ogni individuo dovrebbe godere.
L’ondata di repressione in corso non può essere ignorata; abbiamo il dovere di continuare a denunciare questi terribili abusi contro i diritti umani fino a quando ogni individuo potrà godere della libertà e della giustizia che gli sono dovute.
Sottoscriverò convintamente, perciò, il documento redatto dalla resistenza iraniana a guida di Maryam Rajavi: sostenere la libertà e l’opposizione alla dittatura religiosa è un dovere non solo verso la dignità del suo popolo, ma anche per la pace e la sicurezza globali, minate costantemente dal ruolo distruttivo del regime iraniano in Medio Oriente e delle sue politiche belligeranti.”
Lo dichiara la Sen. Cinzia Pellegrino, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione tutela e promozione diritti umani.
Condividi