Irpef agricola. I padri della vera sinistra si stanno rivoltando nella tomba

Irpef agricola. I padri della vera sinistra si stanno rivoltando nella tomba

“Trovo affascinante il fatto che il Partito Democratico abbia sempre la ricetta giusta per tutti i problemi dell’Italia e del mondo solo quando non si trova al governo. Con gli emendamenti per l’esonero dell’Irpef agricola per tutti, indipendentemente dal reddito, sta poi compiendo un altro capolavoro: invece che apprezzare una misura dedicata alle classi maggiormente in difficoltà economica e che ha visto la luce nonostante le ristrettezze economiche, se ne escono con una proposta che va a premiare soprattutto chi ha un reddito alto. Io mi ricordavo che era la sinistra quella che si ergeva a paladina dei più deboli, dei meno abbienti, delle persone in difficoltà; ora invece va in Parlamento a tutelare gli interessi di chi fattura di più: una proposta del genere sta facendo rivoltare nella tomba i padri della vera sinistra”.

Così il senatore Luca De Carlo, presidente della IX Commissione Senato – Industria, commercio, turismo, agricoltura e produzione agroalimentare, sulla notizia di possibili subemendamenti al decreto Milleproroghe a firma PD per estendere a tutti i redditi l’esenzione dell’Irpef agricola.

Condividi