ISTAT, cresce l’occupazione: Merito di politiche di crescita e dell’abolizione del RdC

ISTAT, cresce l’occupazione: Merito di politiche di crescita e dell’abolizione del RdC

+o,4% su base mensile, più 2,2% su base annuale: cresce l’occupazione in Italia, e a certificarlo sono i dati diffusi dall’Istat.
Un quadro che per il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo ha un’origine ben chiara: “Merito delle politiche di crescita messe in atto dal Govrrno Meloni – politiche che le nostre aziende e realtà imprenditoriali hanno saputo sfruttare, e per questo i datori di lavoro meritano il nostro ringraziamento e riconoscimento per il loro impegno – e, soprattutto, dell’abolizione del Reddito di Cittadinanza”.
”Se si vuole realmente creare occupazione, non si può pagare la gente che non lavora”, continua De Carlo. “Con l’abolizione di questo insensato strumento, nell’arco di un anno sono calati quasi del 12% le persone in cerca di lavoro e dell’1,3% gli inattivi. La strada quindi è quella giusta: dobbiamo continuare così, agendo in particolare sulla fascia più giovane della popolazione, ma per creare lavoro serve lavoro, destinando risorse a chi non può realmente lavorare e non l’assistenzialismo a pioggia che ha portato quei danni che ancora oggi stiamo pagando”.
Condividi