M5s, da Grillo spregio a vittime di chi il passamontagna lo indossò davvero

M5s, da Grillo spregio a vittime di chi il passamontagna lo indossò davvero

“Forse Beppe Grillo negli anni 70 e 80 non leggeva giornali, certamente non ha studiato la storia recente della Repubblica Italiana. Invocare in piazza ‘Brigate di cittadinanza’e ‘passamontagna’, denota grande spregio per le istituzioni e nessun rispetto per coloro che sono rimaste vittime di chi il passamontagna davvero aveva deciso di indossarlo e con pugno chiuso e armi in mano ha ucciso in nome di quelle Brigate che hanno seminato morte e terrore. Prima di essere sconfitte dallo Stato e dalla storia. E risulta incomprensibile la scelta di Elly Schlein di unirsi a questa manifestazione, in un silenzio cinico pur di perseguire un solo fine: quello di abbattere  un governo eletto da quel popolo. Quello stesso popolo italiano, che è bene ricordare, contribuì a sconfiggere le brigate”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Gianni Berrino, capogruppo in Commissione Giustizia.

Condividi