Mafia, Pio La Torre fu alfiere della lotta al crimine organizzato

Mafia, Pio La Torre fu alfiere della lotta al crimine organizzato

“Nel 42esimo anniversario della morte di Pio La Torre e del suo collaboratore Rosario Di Salvo, barbaramente uccisi dalla mafia, è d’obbligo una riflessione sul valore di un impegno costante contro il crimine organizzato. Impegno che passa dalla produzione di leggi in grado di contrastare la mafia e sottrarre patrimoni e forza economica. Pio La Torre è stato alfiere della lotta alla mafia con la legge che porta il suo nome e oggi ricordiamo un uomo coraggioso, che ha dedicato la sua vita alla difesa della legalità e della giustizia sociale”.

Così il senatore di Fratelli d’Italia Raoul Russo, componente della commissione nazionale Antimafia.

Condividi