MANOVRA: GIUDIZIO NEGATIVO SU MISURE PER LA SALUTE

MANOVRA: GIUDIZIO NEGATIVO SU MISURE PER LA SALUTE

– “Il giudizio di Fratelli d’Italia sulle
misure per la salute inserite nella legge di bilancio è
diffusamente negativo”. Lo afferma il senatore di Fratelli
d’Italia Franco Zaffini, capogruppo di Fdi in commissione Sanità
a Palazzo Madama. “Vengono trattati molti punti- osserva Zaffini-
ma tutti con la stessa caratteristica: la superficialità. Non c’è
un approccio sistemico, non c’è soluzione alle radici del
problema, come per esempio sulla cronica carenza di medici
specializzati e di medici di famiglia, per questo vengono
stanziate risorse insufficienti per l’aumento dei posti di
accesso alle scuole di specializzazione, misura giusta ma
insufficiente, per di più non incidendo in questo modo sul
complesso del percorso formativo, quello che in gergo
giornalistico viene definito ‘imbuto formativo'”.
Zaffini sottolinea: “Fratelli d’Italia ha depositato oggi un
ordine del giorno in cui impegna il governo su tre punti:
aumentare i fondi e quindi i posti disponibili nelle scuole di
specializzazione; intervento sul test di ingresso alle facoltà di
medicina cancellando i famigerati ‘test a crocette’ e
introducendo invece criteri di merito al temine del primo anno di
corso per poter proseguire gli studi; incremento dei posti di
accesso alle facoltà del 25 per cento per ognuno dei prossimi tre
anni, quelli appunto della legge di bilancio 2022. In questo
modo- conclude Zaffini- si consentirebbe un percorso qualificato
per far uscire dalle università professionisti preparati ed
affermati, una banalità, tutti condividono questi provvedimenti,
che però con questo governo sembrano davvero difficili da
realizzare, soprattutto con questo ministro della Sanità”.
(Com/Anb/ Dire)

Condividi