Medio Oriente. Liberazione immediata ostaggi israeliani

Medio Oriente. Liberazione immediata ostaggi israeliani

Il senatore di Fratelli d’Italia, Giulio Terzi, esprime pieno sostegno alla dichiarazione dell’Associazione di amicizia Italia Israele Bergamo. Terzi condivide la netta contrarietà espressa dall’Associazione nei confronti di iniziative palesemente intese a travisare strumentalmente il significato politico, giuridico e storico della Shoah: un genocidio di un popolo – quello ebraico – sul quale si è basata la precisa formulazione contenuta nella Convenzione delle Nazioni Unite del 1948. Come evidenziato dall’Associazione, in questi giorni che precedono il 27 gennaio, Giornata della Memoria, è ancor più doveroso ed essenziale per tutti cogliere il momento di ricordo e riflessione sulla Shoah, per chiedere “la liberazione immediata di tutti gli ostaggi israeliani, deportati da Hamas a Gaza il 7 ottobre scorso, lo smantellamento dell’associazione terroristica, che ha nel proprio statuto la distruzione di Israele e l’eliminazione del popolo ebraico (questo sarebbe un genocidio), in sintonia per altro con la risoluzione approvata a grande maggioranza dal Parlamento Europeo il 18 gennaio scorso. Sul tema del genocidio invitiamo gli enti locali bergamaschi ad aderire e fare propria la dichiarazione dell’IHRA, International Holocaust Remembrance Alliance, a cui ha aderito anche l’Italia”.

Condividi