MIGRANTI, CON FDI AL GOVERNO NESSUNO SPAZIO PER TRAFFICANTI ESSERI UMANI

MIGRANTI, CON FDI AL GOVERNO NESSUNO SPAZIO PER TRAFFICANTI ESSERI UMANI

“Sui flussi dei migranti serve un’azione decisa e urgente per contrastare il fenomeno di quelli che di fatto stanno diventando ingressi irregolari a tutti gli effetti. Uno scarto significativo tra il numero di ingressi in Italia per motivi di lavoro e i contratti di lavoro che vengono poi effettivamente stipulati è una caratteristica che accomuna molte regioni italiane. Dai dati emerge che in alcuni territori il numero di richieste è enorme rispetto alla capacità di assorbimento del tessuto produttivo locale, e quindi balza facilmente agli occhi. Inoltre, in quasi tutte le regioni italiane c’è uno scarto significativo tra chi entra per finalità di lavoro e chi effettivamente poi sottoscrive un contratto di lavoro.  Che significa? Secondo noi significa che i flussi regolari di immigrati per ragioni di lavoro vengono utilizzati come canale ulteriore di immigrazione irregolare. Significa che, ragionevolmente, la criminalità organizzata si è infiltrata nella gestione delle domande e i ‘decreti flussi’ sono stati utilizzati come meccanismo per consentire l’accesso in Italia, per una via formalmente legale e priva di rischi, a persone che non ne avrebbero avuto diritto, verosimilmente dietro pagamento di somme di denaro, secondo alcune fonti addirittura fino a 15mila euro per ‘pratica’. Bene ha quindi fatto la premier Meloni a recarsi dal Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Giovanni Melillo per consegnare un esposto sui flussi di ingresso in Italia di lavoratori stranieri avvenuti negli ultimi anni avvalendosi del cosiddetto decreto flussi. Con Fratelli d’Italia al governo nessuno spazio ai trafficanti di esseri umani e chi favorisce l’immigrazione illegale di massa”.
Lo dichiara il vicepresidente vicario di Fratelli d’Italia in Senato, Raffaele Speranzon.
Condividi