Nassirya, impresse nella memoria le immagini di quel 19 novembre

Nassirya, impresse nella memoria le immagini di quel 19 novembre

“Restano impresse nella memoria, indimenticabili, le immagini di quel 19 novembre 2003, della palazzina fumante, delle foto dei diciannove italiani assassinati e poi dello strazio dei loro familiari. Ma rimarranno anche altre immagini, custodite nella memoria della nostra Patria: quelle del Vittoriano ricolmo di fiori portati dalla gente comune, quelle della folla immensa che con cordoglio e compostezza ha accompagnato i feretri in chiesa. Sono ricordi che ci danno la certezza che esiste un cuore italiano capace di rigenerarsi grazie alla mobilitazione ed allo spirito di energie civili ogni qual volta la Nazione attraversa i suoi momenti più difficili”.
Lo dichiara il vicepresidente vicario di Fratelli d’Italia al Senato, Raffaele Speranzon.

Condividi