Natalità. Solidarietà al Ministro Roccella, minata la libertà di espressione

Natalità. Solidarietà al Ministro Roccella, minata la libertà di espressione

“Sentirsi accusati ingiustamente di minare la libertà di espressione, quando dall’altra parte non si perde occasione per contestarci rumorosamente, impedendoci anche di parlare: siamo arrivati all’assurdo. Mi unisco alla solidarietà espressa dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni, nei confronti del Ministro della Repubblica Eugenia Roccella, a cui è stato impedito di intervenire durante gli Stati Generali della Natalità, a causa di un gruppo di contestatori, gli stessi che predicano la libertà, che però pretendono di censurare chi non la pensa come loro. Non è la democrazia che vogliamo: continueremo a lavorare per un’Italia più libera, dove tutti, nessuno escluso, deve avere la possibilità di esprimersi”.

Lo dichiara in una nota il Senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, Presidente della 5a Commissione Bilancio.

Condividi