NUTRISCORE, MINACCIA AL MADE IN ITALY, FINALMENTE IN SOFFITTA

NUTRISCORE, MINACCIA AL MADE IN ITALY, FINALMENTE IN SOFFITTA

“Lo avevamo detto, chiaramente, e lo stiamo facendo. Finalmente Bruxelles si accorge di noi e mette uno stop all’etichetta Nutriscore, un sistema grossolano, profondamente sbagliato e discriminatorio, che declassa la nostra dieta mediterranea, riconosciuta in tutto il mondo per il suo equilibrio, andando così a penalizzare il settore agroalimentare. Un vero e proprio atto di pirateria alimentare contro il quale ci siamo battuti senza sosta. Non potevamo consentire che i nostri alimenti e i produttori subissero un’ingiustizia così evidente e, per questo, un grazie particolare va al ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida, per essersi levato a difesa della nostra rete di produzione, di fronte alle istituzioni europee, sventando questo attacco al ‘made in Italy’. Ora, finalmente, attendiamo la messa a punto di un sistema di etichettatura alimentare completo e veritiero, perché non consentiremo a nessun semaforo di giudicare alimenti e ingredienti sani, cu sui l’Italia ha costruito una delle sue immagini più belle, sane e pulite”.

Lo dichiara Simona Petrucci, senatrice di Fratelli d’Italia.

Condividi