OPERAIO MORTO A LUCCA, DA SCIACALLI ATTACCARE IL GOVERNO, E

OPERAIO MORTO A LUCCA, DA SCIACALLI ATTACCARE IL GOVERNO, E’ LA VITTIMA 204 IN TOSCANA DAL 2020

“L’ennesima morte sul lavoro, avvenuta ieri pomeriggio in provincia di Lucca, alla Kme Europametalli di Fornaci di Barga, richiama tutti noi a una profonda riflessione su una vera e propria emergenza”. Lo dichiara Susanna Campione, senatrice di Fratelli d’Italia eletta in Toscana.
“Nel manifestare il cordoglio alla famiglia di Nicola Corti auspico che l’azienda di Barga, che a detta dei sindacati stessi pone una grande attenzione alla formazione e alla sicurezza, sia in grado di accertare le cause dell’ennesima morte sul lavoro. Una tragedia che si aggiunge a quelle di pochi mesi fa nel cantiere dell’Esselunga a Firenze e nella diga di Suviana. Rammmento, infine, a quanti intendano fare speculazioni politiche, che l’operaio morto a Barga è la vittima numero 204 in Toscana negli ultimi quattro anni. Numeri che – conclude la senatrice Campione – comprovano un’emergenza che solo una logica da sciacalli può addebitare alle politiche adottate da questo governo”.
Condividi